Gli insegnanti

Monica Secco, nata a Torino il 29/05/1971.
Danzatrice, insegnante e coreografa torinese. Diplomata alla scuola di medicina psicosomatica Riza di Milano. Nel 1993 riceve la borsa di studio a vita per la danza presso lo “Step studio” di New York. Inizia a 6 anni lo studio della danza.

In America si innamora del Tanztheater e all’età di 23 anni comincia a studiare con due famose danzatrici della compagnia di Pina Bausch. Lavora e studia tra l’Italia e l’estero con molti altri protagonisti della scena contemporanea, improvvisazione, movimento somatico, danza creativa, yoga.

Direttrice artistica dell’Associazione Artemovimento, centro di ricerca coreografica e per 15 anni del FESTIVAL internazionale di danza contemporanea INSOLITI con il sostegno della Regione Piemonte e del Comune di Torino.

Attiva in ambito performativo con la regia di spettacoli che desidera divulgare in ogni luogo, formale o informale, case, teatri e strade.

La “danza è dentro di noi”, non è solo un atteggiamento accademico, è una filosofia, un modo di portare se stessi nel mondo.

Ilenia Panté

Si forma in danza classica e contemporanea presso la scuola “Danzanima” con l’insegnante e coreografa Venusia Grillo.

Ottiene una borsa di studio per le lezioni del corso per danzatori nell“Accademia di Susanna Beltrami “.

Partecipa al progetto “Leggere per Ballare” ispirato al Piccolo Principe, oggetto di un protocollo d’intesa col M.I.U.R nei giorni 19,20,21 marzo 2013.

Ottiene una borsa di studio presso il SICILY SUMMER SCHOOL di Catania dell’A.I.D.I

Master presso “Balletto Teatro di Torino” nell’anno accademico 2014/2015.

Dal 2016 studia danza contemporanea, teatro danza e tecniche di composizione per la performance presso il centro “Artemovimento” di Monica Secco.

Partecipa al festival internazionale della nuova danza “InSoliti”con il sostegno della Regione Piemonte e del Comune di Torino nelle date 19/12/15 e 19/03/16.

Partecipa a vari workshop nell’ambito della danza contemporanea, con Marigia Maggipinto, Nicoletta Cabassi, “Elementi di Drammaturgia” con Doriana Crema.

Dal 2016 è performer del MovimentoCollettivo di Monica Secco.

Chiara D’Ingeo

Inizia a studiare danza classica all’età di sei anni presso la Happy Dance School New Academy di Torino, diretta da Mariolina Tomaiuolo, conseguendo gli esami della Royal Academy of Dance con votazione distinction (da 75 a 100 punti) fino al livello Advanced 1. Oltre a studiare con Mariolina Tomaiuolo (insegnante certificata della Royal Academy of Dance), Chiara si specializza in questa disciplina anche con Renata Justino (tutor ed esaminatrice della Royal Academy of Dance), Joan Manuel Reyes de Paz (primo ballerino del Balletto di Cuba) e Joan Bosioc (maitre de ballet e primo ballerino). Nel 2018 vince una borsa di studio presso l’accademia Artemente di Milano, studiando danza classica con Claudia Collodel e Andrea Piermattei, e danza contemporanea con Daniele Longo e Niccolò Abbattista.

Inizia l’insegnamento della danza accademica e della propedeutica nel 2017, dopo un anno di tirocinio con insegnanti certificate RAD. Dal 2017 collabora, oltre che con la scuola in cui si è formata, anche con l’accademia Casa Bit, dove insegna giocodanza, e con l’accademia di teatro Sergio Tofano, insegnando espressione corporea in collaborazione con la docente Elena Canone, attrice e doppiatrice torinese.

Nell’ambito della danza contemporanea si forma dal 2012 al 2017 con Elisa Massaro, e partecipa a vari workshop con Maria Cristina Fontanelle. Dal 2019 incomincia a studiare ad Artemovimento, prendendo parte al progetto A.M.A. di Monica Secco, percorso di formazione, ricerca e training in danza d’autore e nuova danza, instant composition e arte della performance. Nel 2023 ottiene la ceritificazione C.I.D. (Consiglio Internazionale Danza) con titolo ARTIST IN COMPOSITION LEVEL 2.

Partecipa ad un workshop con Nina Dipla nel dicembre 2019.

Studia danza modern e sbarra a terra con Laura Scaringella dal 2017 e ha appreso la tecnica della danza hip hop con Domenico Matrone, Elisa Terrone e Rebecca Michelutti.

Martina D’Oro

(Catania, 1992) muove i primi passi nel mondo della danza all’età di quattro anni. Studia tecnica classica, contemporanea, modern-jazz, tip-tap e contaminazione hip-hop. Nel corso degli anni, partecipa a stage e manifestazioni ottenendo diverse borse di studio di merito per la danza classica e contemporanea. Dal 2013 al 2019 collabora, in qualità di danzatrice, con la coreografa catanese Gaia Giuffrida.

Consegue il diploma di insegnamento della danza classica accademica approfondendo la metodologia Vaganova con la Maestra Lusymay Di Stefano presso l’Accademia Vincenzo Bellini. Partecipa a seminari e corsi per insegnanti riservando particolare attenzione alla fisiotecnica della danza ottenendo, tra gli altri, un Master di Sbarra a Terra con il Maestro M. Batti e la certificazione all’insegnamento del metodo Progressing Ballet Technique (LV 3).

Approfondisce lo studio della danza contemporanea con la Maestra Annalisa Di Lanno. Studia Floorwork, Release Technique, Contact Improvisation, Movimento Somatico e Teatro-Danza. Si avvicina alle pratiche Yoga e Movimento Creativo. In continua formazione, partecipa a workshop e training con danzatori e coreografi contemporanei tra i quali: Virgilio Sieni, Fabrio Crestale (Compagnia I Funamboli), Charlie Morrissey, Ohad Naharin (Gaga), James Wilton Dance Company, Federica Esposito, Paola Valenti, Simona La Causa, Eugenio Buratti, Mauro Astolfi.

Parallelamente al percorso di danzatrice, dal 2013 si occupa della divulgazione della danza classica e contemporanea curando corsi e laboratori per bambini e adulti per scuole di danza e progetti di formazione.

Accompagna la pratica del movimento con gli studi universitari in Ingegneria Edile-Architettura presso l’Università degli Studi di Catania. Dal 2020 conduce una ricerca attorno ai temi dell’abitare e delle connessioni tra danza e architettura.

In sinergia con gli studi da progettista, si interessa al tema della rigenerazione urbana e alle pratiche di cittadinanza attiva per mezzo delle arti performative e visive collaborando con enti e associazioni che operano nel territorio italiano.

Nel 2022 si trasferisce a Torino. Nello stesso anno entra a far parte del corpo insegnanti del Centro di Ricerca Coreografico Artemovimento e diviene danzatrice del MovimentoCollettivo di Monica Secco, con cui studia teatro-danza e tecniche di composizione performative.

Olimpia Nardone

Inizia con assiduità la pratica della danza contemporanea nel 2005 all’età di tre anni.

Attualmente frequenta l’ottavo anno di un corso di formazione professionale di Danza Contemporanea presso la scuola Artemovimento di Torino. Frequenta il terzo anno di un corso di formazione professionale di Musical (Canto, Ballo e Recitazione)

presso la scuola Torino Musical di Torino con conseguimento di due attestati.

E’ stata assistente nei corsi di danza contemporanea per ragazzi presso la scuola Artemovimento di Torino (2016-2019)

Insegnante di danza creativa nel corso per bambini dai 4 ai 6 anni  presso la suddetta scuola (2019-2022)

Insegnante di danza creativa nel corso per bambini dai 8 ai 12 anni anni  presso la suddetta scuola (2023)

Danzatrice in diversi spettacoli messi in scena dalla Compagnia di Teatro Danza guidata dalla Coreografa Monica Secco.

Danzatrice, tra gli altri, nello Spettacolo “44 Dono Sospeso Altrove” facente parte del Progetto Europeo Erasmus Plus che, trattando le problematiche della dislessia, viene replicato in 5 diverse location, tra cui la Dimora della Danza Piemontese, progetto sostenuto da Piemonte dal Vivo nel 2019.

Danzatrice nello spettacolo “Sacra della Primavera”, progetto di Piemonte dal Vivo presso la Dimora Piemontese della Danza “Lavanderia a Vapore” andato in scena nel Giugno 2022.

Danzatrice nello spettacolo della compagnia di Teatro Danza di Monica Secco per la performance in memoria di Alessandra Bentley.

Partecipa al concerto con Torino Musical Academy nel 2021

Arriva in finale alla selezione per il corpo di ballo per il To Vision

Francesca Cola

Francesca Cola è danzatrice, autrice, pedagoga del movimento e danza movimento terapeuta. Nel suo approccio integra la danza contemporanea con l’anatomia esperienziale, la globalità dei linguaggi, pratiche di coerenza cardiaca e counselling immaginale. Collabora stabilmente con Lavanderia a Vapore di Collegno, Fondazione Paideia, Spazio Nòva di Novara e in ambito museale attivando percorsi aestetici in relazione alle opere d’arte

David Rama e Davide Mate

David Rama consegue una prima laurea a Torino in Discipline artistiche e dello spettacolo con una tesi sul cinema di Terrence Malick in un’ottica di spiritualità Orientale nel 2001 e una seconda laurea a Roma in Scienze della formazione primaria nel 2010. Incontra e studia la meditazione vent’anni fa, partecipando a gruppi di vario genere, e da sette approfondisce la meditazione di consapevolezza praticando quotidianamente. Partecipa annualmente a ritiri Vipassana e approfondisce attraverso corsi di formazione italiani ed esteri le applicazioni della meditazione nel mondo contemporaneo e laico.Insegnante Yoga diplomato presso il CentrOlistico di Milano, conduce percorsi di consapevolezza per adulti e bambini tanto nella scuola quanto in città, alla popolazione.

Davide Mate è psicologo, psicoterapeuta, dottore di Ricerca in Scienze Cognitive e docente di Psicologia presso Unito. Esperto di Mindfulness e Meditazione Vipassana, è istruttore di yoga e Operatore di takiquan. Pratica discipline orientali da oltre 30 anni integrandole con la propria attività professionale.